Toscana Ovunque Bella, parole e viaggi

E noi che abbiamo il marchio a francobollo, che viaggiamo per raccontare storie (prima che fosse di moda lo storytelling) non potevamo trascurare la presentazione del progetto, (promosso dalla Regione insieme a Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana, con supporto dell’ANCI) di una piattaforma web dedicata e partecipata in cui ognuno dei comuni inserisce direttamente i propri contenuti.

Toscana Ovunque BellaQuesto sito web, che sarà on line da oggi 14 luglio, si chiama Toscana Ovunque Bella ed è  denominato Progetto di “crowd storytelling” (come dicevamo poc’anzi…). Cioè, il nome per similitudine dal  raccogliere fondi (crowd found) commentato  nel raccogliere contenuti, e a noi che piace raccontare storie (e ci piace dirlo in italiano) lodiamo questo progetto della Regione Toscana. Ragione che, come sappiamo, è già leader nel mondo, territorio di una ricchezza infinita comunicata egregiamente da sempre.
Lo dico con un “attimo d’invidia” dal momento che pur scrivendo di località meravigliose del Lazio che però non sono promosse (perché tanto c’è Roma….!) e lo dico da napoletana verace che vede sempre i riflettori puntati su storie di camorra più che su un palcoscenico naturale unico al mondo….
Ma torniamo a noi!
Perché è così lodevole questa iniziativa?
Perché per la prima volta, con un approccio decisamente inedito e innovativo, un’istituzione pubblica dialoga con i media contemporanei e soprattutto partendo da un coinvolgimento capillare dei territori, grazie all’utilizzo di strumenti e linguaggi solitamente nuovi per le istituzioni pubbliche.

Questa piattaforma web è dedicata e partecipata da ognuno dei comuni coinvolti ed inserisce direttamente i propri contenuti, interpretando quindi un progetto nuovo di politica e di promozione turistica. Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, è stato il promotore di questo incredibile progetto scrivendo a 279 Sindaci affinché ognuno di essi racconti l’inedito in questo territorio famoso nel mondo.
Il presidente ha iniziato questo percorso scrivendo una lettera ad ognuno dei 279 Sindaci perché attivassero le energie migliori, spingendoli a rendere protagonista non solo il proprio territorio ma le sue voci narranti, anche le più inusuali.

Toscana
Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana preso d’assalto dai giornalisti

Tante le firme dei professionisti, degli scrittori o docenti di istituzioni scolastiche locali, ai quali si vanno aggiungere anche quelle di noti scrittori, tra cui Margaret Mazzantini frequentatrice di quei territori sin dall’infanzia.
Insomma il progetto Toscana Ovunque Bella si è messo in moto, e da domani potremo contribuire se siamo dei cittadini toscani o che, in qualche modo, leghiamo la nostra vita professionale, personale o vacanziera, ad un emozione che valga la pena raccontare. Toscana Ovunque Bella 

www.toscanaovunquebella.itha anche prodotto un video con immagini della Toscana (girate da Marco Vichi, Marco Malvaldi e Simone Lenzi).
Bisogna percorrere questi viottoli, attraversare strade, catturare profumi e colori di questa ragione, e trasporre in racconti queste emozioni.
Toscana Ovunque Bella aspetta la vostra candidatura, ma intanto, iniziate a leggere tra le righe chi prima di noi ha scritto.
Tra gli altri ricordiamo Marco Malvaldi per Pisa, Marco Vichi per l’Impruneta, Giampaolo Talani per San Vincenzo e Paolo Santini per Vinci tra gli altri.

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque

Leave a Reply

Your email address will not be published.