Due giorni tra stile e tendenze nel segno della beneficienza

Presentato in anteprima il libro: Il Matrimonio, scenografie e decori per effetti straordinari, del direttore artistico di Nozze d’incanto, Angelo Garini.

Nella prima parte dell’intervista (la trovate qui: https://www.mywhere.it/nozze-dincanto-2016-intervista-allevent-designer-angelo-garini/) l’event designer si è soffermato soprattutto sui contenuti artistici e di design della Mostra-Evento. Qui parleremo anche dell’evento di stasera nel segno della beneficenza.

Infatti, tra i umerosi i partner della Mostra-Evento che hanno creduto nel progetto: c’è  la Fondazione Onlus Renata Quattropani. Fondata nel 2011 dalla scrittrice Giovanna Ferrante, la Fondazione, totalmente autofinanziata,  s’impegna a sostenere la ricerca scientifica in materia di leucemia linfatica cronica e nel fornire quel sostegno umano e morale imprescindibile per chi si ritrova a percorrere il duro cammino di questa patologia. Collabora da qualche anno con l’equipe medica del reparto di Ematologia dell’Ospedale Niguarda Ca’Granda di Milano.

Da sottolineare, inoltre, il contributo delle ricercatrici, Dott.sa Anna Maria Frustaci e Dott.sa Paola Picardi, che da anni combattono per mantenere viva le speranze dei malati con il loro lavoro.

Molti i progetti in cantiere per la Fondazione come l’introduzione di una terza ricercatrice all’interno dell’equipe medica per fornire un’arma in più alla ricerca, l’intensificazione sotto nuova veste del momento d’incontro medici-pazienti-parenti con l’obiettivo di costruire durante l’anno occasioni di confronto, aggregazione e condivisione che siano di concreto aiuto per gli affetti di leucemia linfatica cronica ed i loro familiari.

“Da sempre la nostra organizzazione sostiene diverse iniziative solidali che vanno in aiuto di chi ha più bisogno- ha dichiarato Angelo Garini – e anche quest’anno, con Nozze d’Incanto, daremo il nostro contributo e la nostra solidarietà. Per il 2016 abbiamo scelto di dare un aiuto alla Fondazione Renata Quattropani. Il ricavato della raccolta fondi, attraverso la vendita del biglietto di ingresso alla Mostra-Evento e alla generosità dei partecipanti, saranno destinati alla ricerca scientifica.

Insomma una bella iniziativa che noi di MyWhere vogliamo sottolineare e sostenere.

In questa seconda parte dell’intervista Garini ci dà qualche informazione su altri aspetti correlati al giorno delle nozze come la scelta del catering e poi soprattutto il viaggio.

Nella mostra mettete molto in evidenza il viaggio. Cosa proponete? terre lontane e tesori nascosti o mete turistiche? I colori di ogni Paese sono rappresentati tramite spazi unici ed eventi particolari?

Non esiste più il viaggio. Ma delle proposte come Regalo di Coppia. “Special Gift” ossia tante sorprese per i futuri sposi. Come ad esempio il tour in pista a bordo di grintose auto da corsa per le coppie più sportive o la cena romantica in uno dei ristoranti più glamour e romantici di Milano. Ci saranno delle grandi sorprese. Ovunque ci sono presenti enti del turismo di tutto il mondo, da Tahiti alle Seichelles.

Oltre alle location, protagonista sara anche il cibo?

Il cibo parla sempre di luoghi raccontando esperienze del viaggio nelle tonalità, sapori e profumi, interpretando usi e costumi con una funzione e una valenza sociale e culturale. qui non ci sono catering Ma solo ristorazione di alto livello come il Caffè Scala, naturalmente in grado di proporre qualsiasi tipo di menu ma sempre all’insegna della ricercatezza e della raffinatezza.

La tavola per noi è centrale nell’organizzazione di un evento, e determina tutta la filosofia del cerimoniale. Sicuramente l’arte del ricevere e per noi il fulcro più importante.

Quali workshop-laboratori organizzerete?

In collaborazione con i nostri espositori, ne organizzeremo diversi. Abbiamo puntato sul lavoro artigianale che in Italia ci contraddistingue per creatività e qualità. Per citarne alcuni, focus sui tessuti e sulle sapienti costruzioni stilistiche, sulle bellissime e scenografiche wedding cake di sapienti chef pasticceri e maitre chocolatiers, per arrivare all’arte dei reportage fotografici e ai viaggi di nozze “taylor-made”, fatti su misura.

Chi verrà a visitare la mostra avrà la possibilità di leggere in anteprima il libro di Angelo Garini che qui vi mostriamo. Una Bibbia dell’eleganza creativa dell’arte del ricevere, con meravigliose fotografie di Gabrile Basilico, e i paesaggi e le location più glamour del nostro bellissimo paese. Qui troverete consigli ed immagini di luoghi, ambientazioni e sensazioni, per cominciare ad ideare la vostra futura cerimonia.

Buona lettura!

Nozze d'Incanto Garini

Paolo Riggio

Roma e Prati, mare e montagna e campi da pallone da piccolo, laurea in cinema alla Sapienza, città europee e scuola di giornalismo sportivo Mario Sconcerti da grande. Scrivo e continuo a giocare a calcio da quando ho ricordi, mi considero un calciofilo. La mia altra grande passione è il cinema che ritengo la rappresentazione più autentica del mondo, lo sguardo di chi analizza al microscopio i contesti della nostra vita e le sue storie offrendocene una visione diversa dalla nostra.
Paolo Riggio

Leave a Reply

Your email address will not be published.