Rita Levi Montalcini lo spettacolo di Valentina Olla all’Orto Botanico

Rita Levi Montalcini lo spettacolo di Valentina Olla all’Orto Botanico

ROMA – Rita Levi Montalcini domenica 24 luglio rinasce nella rappresentazione Rita, un genio con lo zucchero filato in testa. Uno spettacolo che vuole celebrare la grande scienziata italiana a 10 anni dalla morte (30 dicembre 2012) in scena in uno spazio d’eccezione come l’Orto Botanico.

Rita, un genio con lo zucchero filato in testa, è uno spettacolo prodotto da Uao Spettacoli e patrocinato da AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, scritto e interpretato da Valentina Olla con la collaborazione di Sabrina Pellegrino che ne cura anche la regia. Sarà in scena il 24 luglio alle ore 21 in uno spazio d’eccezione: il meraviglioso giardino dell’Orto Botanico a Roma.

Il titolo fa parte della rassegna E-state insieme del Teatro 7 di Roma diretto da Michele La Ginestra.Rita un genio con lo zucchero filato in testa

Il progetto nasce per omaggiare, a quasi dieci anni dalla morte, la figura della grandissima Rita Levi Montalcini, neurologa, accademica e senatrice a vita italiana, Premio Nobel per la medicina nel 1986. Valentina Olla non riesce a nascondere l’emozione di celebrare con l’arte del teatro i pensieri, le parole, la vita di una donna incredibile.

L’idea

Inizialmente concepito come un reading, poiché esistono numerosi e interessanti scritti della nota scienziata, è poi diventato con il tempo uno spettacolo di finzione. Mi sono accorta che la figura di questa donna è un concentrato di materiale umano che volevo e voglio raccontare. Scienza, guerre, discriminazione di genere, la difficoltà di affermarsi in un mondo di uomini ed io mi sento di riassumere quanto ho imparato dalla vita di una ragazza di 103 anni.

Rita un genio con lo zucchero filato in testa


Evoluzione del progetto

Da queste convinzioni scaturisce la nuova forma scenica. Una giovane drammaturga è alle prese con la scrittura di una pièce proprio sulla vita di Rita Levi Montalcini. Così immedesimandosi di volta in volta nella madre, nella sorella e in Rita stessa da giovane nasce un immaginario dialogo o piuttosto un monologo a più voci, in cui si sovrappongono diversi piani temporali.

In questo contesto si inserisce anche un giornalista curioso interpretato da Marco D’Angelo. Attualizzare più che mai la figura di un personaggio, un genio, un esempio di emancipazione femminile e come tale fonte di ispirazione positiva per i giovani e per gli anziani.

rita un genio con lo zucchero filato in testa

Patrocinato dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla

Tra le numerose ed importanti cariche ricoperte, Montalcini fu anche Presidente e Presidente onorario di AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Da più di 50 anni l’AISM si dedica alla ricerca scientifica e al suo sviluppo.

L’Associazione ha istituito anche il premio e la borsa di studio Rita Levi Montalcini dedicata proprio ai giovani ricercatori e ai ricercatori senior.

 

INFO: Rita, un genio con lo zucchero filato in testa

Domenica 24 luglio ore 21,00

ORTO BOTANICO

Largo Cristina di Svezia , 24

Anna Maria Di Francesco

Leave a Reply

Your email address will not be published.