Festa del Redentore Venezia: tra tradizione e ricordo

Festa del Redentore Venezia: tra tradizione e ricordo

ITALIA – La Festa del Redentore, dal 19 al 21 luglio, è una delle celebrazioni più importanti e sentite di Venezia, una tradizione che risale al XVI secolo. Si svolge ogni anno il terzo fine settimana di luglio ed è caratterizzata da eventi religiosi, spettacoli pirotecnici e festeggiamenti che coinvolgono l’intera città. Ecco una panoramica dettagliata della festa e del programma del 2024.

Festa del Redentore ha origini religiose e storiche che risalgono al 1576, quando Venezia fu colpita da una terribile epidemia di peste che decimò la popolazione. Per invocare la fine della pestilenza, il Senato veneziano fece voto di costruire una chiesa dedicata al Redentore, promettendo di celebrare ogni anno una festa in suo onore se la città fosse stata liberata dalla piaga. La peste cessò e la costruzione della Chiesa del Redentore, progettata dall’architetto Andrea Palladio, iniziò nel 1577 sull’isola della Giudecca. Le celebrazioni della Festa del Redentore si svolgono principalmente durante il sabato e la domenica del terzo fine settimana di luglio.

La Festa del Redentore dall’Hilton Molino Stucky

Nel mese di luglio la città di Venezia si trasforma in un meraviglioso palcoscenico, e manda in scena un evento unico al mondo: la Festa del Redentore. È la ricorrenza più amata dai veneziani e dai visitatori della città. In occasione di questo evento storico e suggestivo, la Serenissima si veste del suo massimo fulgore, per una festa ricca di manifestazioni, di giochi di luce, fuochi d’artificio e molto altro.

Festa del Redentore vista dallo Skyline Rooftop Bar Hotel Molino Stucky Venezia

L’Hilton Molino Stucky, situato strategicamente lungo le rive de La Giudecca, rappresenta il luogo perfetto per godere al meglio questa magica e storica ricorrenza, immersi nel cuore dell’evento e con una vista incantevole sulla città. I momenti clou della manifestazione si dispiegano proprio lungo il canale della Giudecca, e gli ospiti dell’albergo hanno la straordinaria opportunità di essere letteralmente immersi nello spettacolo, a breve distanza dalla Chiesa del Redentore e dal ponte votivo di barche, e nel fulcro della processione, che si dipana dall’isola principale di Venezia fino alla Chiesa del Redentore.

Programma dell’Edizione 2024

Venerdì 19 luglio

  • Ore 20.00: Apertura del Ponte Votivo, che collega le Zattere con la Chiesa del Redentore sull’isola della Giudecca. Il ponte resterà aperto fino alla mezzanotte di domenica 21 luglio.

Sabato 20 luglio

  • Ore 23.30: Spettacolo pirotecnico nel Bacino di San Marco. Per assistere ai fuochi d’artificio, è obbligatorio prenotare il proprio posto online, sia da terra che in barca, a causa delle misure di sicurezza e dell’elevato numero di partecipanti.

Domenica 21 luglio

  • Ore 16.00: Inizio delle regate sul Canale della Giudecca. Le competizioni includono regate divise in categorie:
    • giovanissimi su pupparini a 2 remi.
    • su pupparini a 2 remi.
    •  su gondole a 2 remi.
  • Ore 19.00: Santa Messa Votiva nella Chiesa del Redentore alla Giudecca.
Festa del Redentore vista dallo Skyline Rooftop Bar Hotel Molino Stucky Venezia

Festa della Redenzione Venezia

Durante la festa, è tradizione imbarcarsi su barche addobbate con luminarie e festoni, dove si gustano piatti tipici veneziani come pasta e fagioli, sarde in saor, castradina, e anatra ripiena, accompagnati da abbondante vino. Dopo i fuochi d’artificio, le barche sfilano in una parata spontanea lungo il Canal Grande o raggiungono il Lido per aspettare l’alba sulla spiaggia​.

La Festa del Redentore è un momento di grande partecipazione per i veneziani, ma attira anche numerosi turisti da tutto il mondo. È un’occasione per vivere la città in modo autentico, partecipare alle tradizioni locali e ammirare lo spettacolare scenario dei fuochi d’artificio riflessi nelle acque della laguna.

Oltre al suo significato storico e religioso, la Festa del Redentore rappresenta un momento di forte identità culturale per i veneziani. È una festa che celebra la resilienza e la gratitudine, mantenendo vive le tradizioni e il legame con il passato. Anche se la città affronta sfide moderne come il turismo di massa e il cambiamento climatico, eventi come il Redentore rafforzano il senso di comunità e appartenenza.

Festa del Redentore vista dallo Skyline Rooftop Bar Hotel Molino Stucky Venezia

Misure di Sicurezza e Prenotazioni

Dato l’elevato afflusso di persone, il Comune di Venezia ha stabilito un piano di sicurezza che include l’obbligo di prenotazione per assistere ai fuochi d’artificio. Le prenotazioni sono aperte prima ai residenti del Comune di Venezia e, successivamente, ai turisti. Sono previste specifiche aree di ormeggio per le barche e settori di visibilità a terra suddivisi per location, come le Zattere, la Piazzetta San Marco e la Riva degli Schiavoni​.

La Festa del Redentore è un evento che unisce il sacro al profano, una celebrazione della vita e della resilienza di Venezia, mantenendo viva una tradizione che dura da oltre quattro secoli.

Jane Burden

Leave a Reply

Your email address will not be published.