Il talento di Massimo Dellavedova al Gallione

Il talento di Massimo Dellavedova al Gallione

VARESE – Incontro con Massimo Dellavedova, oggi executive chef al Ristorante Il Gallione, per vivere l’esperienza, attraverso tutte le sfumature diverse, delle sue innovative ricette declinate secondo i luoghi, i tempi e le location.

Ogni volta che si parla di Massimo Dellavedova si fa una sintesi abbastanza approssimativa dello chef, oggi executive chef al Ristorante Il Gallione, perché il suo percorso professionale ha radici perse nel tempo, dove i suoi piatti e le sue innovative ricette hanno sempre sfumature diverse, che variano secondo i luoghi, i tempi, le location.

Dellavedova

Oggi lo chef Dellavedova è al Ristorante Il Gallione a Varese, un luogo ideale per chi è alla ricerca di pace e relax, una vista idilliaca sul verde e i giardini, alberi dai colori mutanti nelle stagioni, un ambiente caldo scandito dall’atmosfera sospesa dove, all’interno degli spazi rivestiti da raffinate boiserie, arricchiti da elementi romanici, pezzi d’antiquariato e oggetti d’arte, la parola d’ordine è esclusività, esperienze uniche e visone d’insieme dello splendore dell’incantevole vallata, la vista di un giardino multi-stagionale, diverso ogni mese all’anno e sempre visibile dall’interno. Per rendere la struttura ancora più accogliente, l’artista e amico Gianfranco Gentile ha creato le opere che si ammirano alle pareti, frutto della collezione “Classico Conviviale”.

Dellavedova

Massimo Dellavedova è uno chef raffinato che coglie lo spunto da quello che lo circonda, porta l’attenzione sulla sua cucina, tradizionale e innovativa con fantasia, che valorizza l’eccellenze del territorio proponendo esperienze ad alto valore aggiunto, le sue ricette, più che tradizionali raccontano le esperienze di una cucina piena di colore, allegra e frizzante, che avvolge con i colori e i profumi che la caratterizzano dal vivo.

Dellavedova

Ed è proprio con la natura che lo circonda che Massimo Dellavedova, uno dei più talentuosi chef italiani, coltiva un rapporto intenso, sempre in bilico fra attese e incontri, segni di appartenenza, ricordi che arrivano da lontano e ritornano in superficie, naturali e spontanei.

Ambiente dalle tante proposte, quello del Gallione, che coniuga la colazione all’americana ed il lunch leggero fra amici, un neologismo culinario che diventa gioia di un momento spensierato dedicato al cibo, come se la domenica- riservata al brunch – fosse un sorriso per ricominciare dal lunedì.

Dellavedova

La pasticceria, iniziando dalla colazione della mattina, è la ricca tavolozza di uno chef, eclettico, che si propone ed esalta l’elaborazione perfetta della natura, le sue mille sfumature, un occasione unica per curiosare fra i segreti dello chef, che dalla colazione passa al pranzo con menu business e poi alla raffinatissima cena, dove si fa apprezzare per i tempi, le suggestioni della tavola, l’accoglienza, la sperimentazione, raccontare come un gioco i sapori e gli odori, le consistenze e i gusti, i sogni e i desideri che il suo cibo abbinato ad un buon vino sa regalare, coniugando con leggerezza lo stile e il suo sapere culinario e gastronomico.

Dellavedova

Abbina l’alto livello del locale un ottima carta dei vini e un servizio accurato, tali da accompagnare l’ospite in uno scorcio di vero relax gourmet, per un percorso di veri piaceri in una location che è quasi una fuga dallo stress della città per immergersi in una oasi preziosa di verde profumato e riposante.

 

RISTORANTE IL GALLIONE

via Scerèe 13 21020

Varese

Tel 0332 948196

www.ristorantealgallione.it

Cristina Vannuzzi

Sono nata a Firenze e risiedo tra Firenze e New York. Esperta in comunicazione mi occupo di ufficio stampa e progetti di merchandising. Collaboro con testate: dal settore del food al lifestyle tra locali, arte, eventi, fashion, fragranze, chirurgia plastico/estetica. Energica e iper attiva sono stata anche autore e responsabile comunicazione del Progetto contro la mafia “Le cene della Legalità” per lo chef Filippo Cogliandro, anno 2012.

 

Cristina Vannuzzi

Leave a Reply

Your email address will not be published.