La rivincita di Tania Cagnotto: è bronzo a Rio 2016

La rivincita di Tania Cagnotto: è bronzo a Rio 2016

Una carriera fantastica chiusa con l’acuto più dolce. Tutti in piedi ad applaudire la tuffatrice italiana più forte di tutti i tempi. Tania Cagnotto conquista la medaglia di bronzo nella finale olimpica dei 3 metri con il record personale di 372.80 punti.

Il suo è un bronzo che sa di oro, vuoi per la maledizione dei quarti posti, quella che la vedeva sempre a un soffio dal podio ai Giochi Olimpici, vuoi per lo strapotere delle cinesi, Shi Tingmao e Wu Minxiao, che viaggiano su un altro pianeta rispetto a tutte le altre tuffatrici.

La seconda medaglia nella stessa Olimpiade vale alla Cagnotto un altro straordinario record: è la prima donna italiana nella storia dei tuffi a salire sul podio olimpico in una gara individuale. “E’ una giornata incredibile, non pensavo di tornare a casa con due medaglie – racconta Tania – Oggi volevo solo godermela, sapevo che era l’ultima gara della mia carriera e forse è stata anche la più bella. Il pensiero al mio ultimo tuffo? Volevo chiudere la carriera con 80 punti, fare il tuffo più bello che potevo, e così è stato. E’ stato bellissimo”.

La Cagnotto ha costruito la sua vittoria nel “doppio e mezzo rovesciato in posizione carpiata”, premiato con 81 punti dalla giuria, mentre la sua rivale diretta, la canadese Jennifer Abel, non è andata oltre un 69. E chiudere una carriera così, ha un sapore davvero particolare. Il punteggio finale di 372.80 è come detto in precedenza il più alto della carriera, incredibilmente ottenuto all’ultimo tuffo disponibile.

Tania Cagnotto a 31 anni, si ritira ufficialmente. La bolzanina, allenata da papà Giorgio e da Oscar Bertone ha cominciato a tuffarsi dall’età di 4 anni. E’ in nazionale maggiore dal 2000 e ha partecipato a ben 5 Olimpiadi. Prima delle due medaglie ai Giochi di Rio, i suoi migliori piazzamenti sono stati i due quarti posti a Londra 2012. A livello mondiale ha vinto la medaglia di bronzo dal trampolino da 3 metri ai Mondiali di Montreal 2005 (prima nella storia). Il suo palmares conta ben 41 medaglie internazionali (2 olimpiche, 10 mondiali e 29 europee).

E ora il matrimonio. Che nei suoi desideri, oltre agli ori mondiali e olimpionici, ci fosse una famiglia e dei figli, Tania Cagnotto non l’ha mai nascosto. Il momento sembra essere arrivato. Il 24 settembre sposerà il suo compagno storico Stefano Parolin.

 Info Rio 2016

 

Redazione

In molte redazioni online, spesso, non si conoscono i veri autori degli articoli. MyWhere vuole presentare i suoi collaboratori e far sì che la bellezza della scrittura non racconti solo di viaggi o tecnologia ma anche di quella “mano invisibile” che rende la comunicazione così efficace. Vai alla pagina Redazione per conoscerci.
Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.