Al Sala Umberto un 2016-17 all’insegna della comicità

Ecco tutte le novità del calendario del Teatro Sala Umberto di Roma per l’imminente stagione che vedrà protagonista la comicità di qualità, mai banale e volgare. Una programmazione che vuole coinvolgere spettatori di tutte le età.

E’ questo l’obiettivo del Teatro Sala Umberto di Roma che ha ufficialmente diramato il calendario della stagione 2016-17Prima di parlare però delle nuove proposte, una nota negativa. A spiegarcela è direttamente il direttore artistico Alessandro Longobardi, intervenuto durante la conferenza stampa di presentazione: “Nonostante le molteplici attività del teatro legate al Consorzio OTI (Officine del Teatro Italiano) il progetto del Centro di Produzione non è stato approvato da Mibact, nonostante 15 produzioni, 500 mila spettatori e progetti dislocati in 78 città. Davvero un peccato, ma il Teatro non si arrende e presenterà nuovamente il progetto illustrando la nuova stagione teatrale, Conferenza stampa 2016-17 Teatro Umbertoall’insegna sì della qualità e della leggerezza, ma dando anche grande spazio alla qualità e alla profondità dei temi trattati”.

La nuova stagione del Teatro Umberto si articola in una serie di filoni che si intersecheranno durante l’anno e aprirà le danze il 20 settembre con “Le nostre donne” di Eric Assous, con Edoardo Siravo, Emanuela Salce e Manuele Morgese.

A seguire ecco l’attesissimo “Parole Parole Parole” diretto da Gigi Proietti, con Carlotta Proietti e Matteo Vacca, in quello che sarà sicuramente uno tra gli spettacoli maggiormente rivolti ad un pubblico giovanile.

Si prosegue con “Le Bal” di Penchenat, uno spettacolo con 16 attori che ripercorre la storia della nostra Nazione dal 1940 al 2001, raccontata a suon di musica. Si arriverà poi, nel mese di novembre a “Le Olimpiadi del 1936” con protagonisti i racconti di Federico Buffa, un vero idolo per le nuove generazioni. Buffa narrerà le vicende dei giochi olimpici più controversi di sempre, mischiando sport e storia.

Non mancherà la finestra sui classici, da Shakespeare con “Sogno di una notte di mezza estate”, interpretato da Lello Arena e Isa Danieli, a Pirandello con “Il berretto a sonagli” con Pino Caruso. E ancora “Malato Immaginario” di Molière con Enrico Guarnieri.

Infine vi segnaliamo il ritorno a grande richiesta della coppia Pannofino- Rossi diretti da Gianni Clementi in “I suoceri albanesi”, con uno spettacolo che lo scorso anno ha lasciato tutti di stucco.

Tutta la stagione completa: Stagione completa Teatro Umberto

Redazione

In molte redazioni online, spesso, non si conoscono i veri autori degli articoli. MyWhere vuole presentare i suoi collaboratori e far sì che la bellezza della scrittura non racconti solo di viaggi o tecnologia ma anche di quella “mano invisibile” che rende la comunicazione così efficace. Vai alla pagina Redazione per conoscerci.
Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.