Il viaggio nel bus della storia

Il viaggio nel bus della storia

ROMA – Solo fino alla fine dell’anno sarà possibile vivere una nuova esperienza immersi tra i capolavori della Roma antica: Roma Imperiale-Virtual Reality Bus, il viaggio nel bus della storia. Approfittiamone in questo dicembre che ci prepara alla feste.

L’experience tour

Lo scopo dell’experience tour è quello di immergere il visitatore nei fasti della Roma imperiale ricostruita in 3D muovendosi tra gli attuali resti archeologici. É realizzato da Invisible Cities, start up innovativa composta da un gruppo di giovani talenti esperti di realtà aumentata e virtuale, tutto made in Italy.

Virtual Reality Bus foto MyWhere
Il mio biglietto di quando ho prenotato il Virtual Reality Bus. foto MyWhere

Questo è reso possibile grazie a un bus, totalmente elettrico che rispetta l’ambiente ed ospita al massimo 12 persone, dove ai finestrini sono sovrapposti schermi. Questi schermi, che salgono e scendono durante il tour come tendine, proiettano la ricostruzione 3D in un costante gioco di rimandi tra il vedere com’è, e il vedere com’era.

Virtual Reality Bus foto MyWhere

Il viaggio nel bus della storia, di circa trenta minuti, parte dall’Altare della Patria, attraversa Via dei Fori Imperiali, circumnaviga il Colosseo, costeggia il Circo Massimo e ritorna al punto di partenza. É un’esperienza multisensoriale: le ricostruzioni sugli schermi sono accompagnate da suoni e musica. A questo si aggiunge un sistema che diffonde profumi, appositamente sviluppati, per immergere completamente il visitatore nei luoghi storici.

Virtual Reality Bus foto MyWhere

Si sale in questo piccolo bus avvolti da quell’oscurità che prelude ad esperienze magiche, i posti a sedere, affiancati a due a due, sono nella zona centrale e tutto intorno ci sono i finestrini schermi che ti faranno vedere la città di oggi o quella di ieri, l’una sovrapposta all’altra, in un’esperienza coinvolgente, educante, esclusiva ed emozionante.

Virtual Reality Bus foto MyWhere

La tecnologia

La tecnologia e l’innovazione qui ci accompagnano per mano. Tutto ciò è reso possibile grazie al MOVX: un brevetto unico al mondo. L’uso della tecnologia permette di sincronizzare la velocità e la posizione del bus nello spazio reale con quella nello spazio virtuale. Questo comporta una perfetta aderenza tra l’osservazione di oggi e lo spazio ricostruito in realtà virtuale. Non ci sono infatti dossi, buche, salite o curve che posso inficiare l’atmosfera.

Virtual Reality Bus foto MyWhere

Promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, a cura di Invisible Cities e in collaborazione con il Parco Archeologico del Colosseo non vi resta che prenotare qui la vostra avventura immersiva.

 

Testo di Matteo Ocone.

Tutte le foto MyWhere©

Autore MyWhere
Latest posts by Autore MyWhere (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.