Alain Delon: la malattia, l’eredità contesa e un nuovo figlio?

Alain Delon: la malattia, l’eredità contesa e un nuovo figlio?

MONDO – Alain Delon non fa placare le voci attorno alla sua persona. Anche a 88 anni il celebre attore francese è finito nell’occhio del ciclone per diverse vicissitudini per lo più di matrice familiare. 

Alain Delon, star francese del cinema mondiale, a 88 anni continua a far parlare di sé, ma non per le sue doti di attore e grande seduttore, ma perché al centro di una faida familiare che si trascina da tempo e che si arricchisce di nuovi capitoli. L’ultimo lo vede potenzialmente padre di un nuovo figlio. Gravemente malato, l’attore potrebbe presto doversi sottoporre ad un test del Dna per accertare se sia o meno il padre di Ari Boulogne, figlio della cantante Nico, con cui avrebbe avuto una relazione clandestina.

A richiedere il test ad un tribunale svizzero, la figlia sedicenne di Ari, Blanche Boulogne. Ari, fotografo di professione, è morto un anno fa a 60 anni e si è sempre battuto per essere riconosciuto da Delon. Ma l’attore francese, malgrado una notevole e impressionante somiglianza fisica con Ari, ha sempre negato di avere un figlio illegittimo. Per lui sono solo coincidenze morfologiche. Sua madre, Nico, top model e musa di Andy Warhol, è scomparsa nel 1988, ma ha sempre raccontato ad Ari di quella relazione. A crescere il presunto figlio di Alain Delon è stata la nonna paterna che, su richiesta di Nico, lo portò a vivere a Parigi. Ora i giudici ginevrini dovranno decidere se dar seguito alla richiesta e prelevare il Dna dell’attore.

alain delon
Alain Delon

Quello che appare certo è che il possibile arrivo di una nuova componente della famiglia, cioè Blanche, complicherebbe ancor di più l’intricata questione legata all’eredità del divo, che si aggirerebbe sui 200 milioni di dollari. Le dispute hanno visto finora protagonisti i suoi tre figli, nati da due mogli diverse: il maggiore Anthony, 59 anni, Anouchka, 33 anni, e Alain-Fabien, 29 anni, che si contendono anche il diritto di decidere della salute e delle cure del padre malato. Dal 4 aprile la magistratura francese ha nominato un amministratore per il patrimonio di Delon, colpito 5 anni fa da un ictus.

La malattia

Lo scorso 20 luglio l’attore, durante una visita medica nella sua residenza storica nel Sud della Francia, avrebbe riferito parole drammatiche: “Voglio morire, la vita è finita”. La testimonianza, pubblicata dal quotidiano francese Le Parisien, racconta un Delon estremamente provato fisicamente e psichicamente. A pesare sulle sue condizioni fisiche precarie sarebbe proprio la battaglia familiare segnata da continue denunce incrociate dei figli e dell’assistente-compagna dell’attore, Hiromì Rollin. I figli avevano cacciato la signora franco-giapponese dalla casa dell’attore, accusandola di maltrattamenti e circonvenzione d’incapace, pronta ad impossessarsi di una parte dell’eredità.

Alain Delon
Alain Delon

L’inchiesta però non ha accertato alcun abuso da parte della donna e il procedimento è stato archiviato. Ma la guerra è diventata ancora più serrata. La Rollin ha denunciato i tre figli dell’attore per tentato omicidio, in quanto avrebbero cercato di interrompere le terapie del padre. Anthony ha denunciato la sorella Anouchka per avergli nascosto le sue reali condizioni di salute e accusandola di volerlo portare in Svizzera, dove lei risiede, per evitare di sborsare troppe tasse sull’eredità. Lei a sua volta si difende accusando i fratelli di mettere a rischio la vita del padre. Insomma, ognuno in questa guerra ritiene di voler proteggere il grande attore. Adesso un nuovo colpo di scena con il possibile riconoscimento di un altro pretendente all’eredità. 

 

 

Alex D'Alessandro

Leave a Reply

Your email address will not be published.