La moda del dietro le quinte con la costumista Adele Bargilli

La moda del dietro le quinte con la costumista Adele Bargilli

ITALIA – Intervista ad Adele Bargilli per parlare dalla moda del dietro le quinte da costumista di teatro alle attuali collaborazioni con le aziende moda.

Una vita nel mondo della moda in tutte le sue forme, dalle sfilate al teatro pensando al cinema. Ho conosciuto Adele Bargilli dietro le quinte dei diversi spettacoli teatrali di cui era la costumista, come “Il Bagno” con Stefania Sandrelli e Amanda Sandrelli (in foto di apertura) di cui trovate qui il link  oppure, sempre a Roma al Teatro Ambra .

Poi l’ho rincontrata ora in occasione della presentazione della sua collezione di maglieria maschile per il marchio Rione Carducci ed ho approfittato per conoscerla un pò più a fondo:

Adele Bargilli
Adele Bargilli

Quando è iniziato il tuo percorso nel mondo della moda e come nasce il suo interesse per la moda?

Molto presto: fin da piccola amavo disegnare abiti, e tutti i miei disegni di allora raffigurano modelli di vestiti e accessori.

Quali sono state le tappe fondamentali di questo cammino?

Ho iniziato lavorando nelle aziende di moda come stilista e, completamente immersa nel mio lavoro e nell’ambiente degli atelier, ho cresciuto due figli, Virginia e Ludovico, tra abiti e tessuti.

Qual è il tuo ideale di moda?

L’eleganza dello stile, la solidità delle tradizioni, l’impiego dei materiali pregiati ed un tocco di personale creatività.

La tua esperienza nel mondo del teatro è positiva?

Sì, è un’esperienza decisamente positiva perché realizzare costumi per il teatro arricchisce il mio bagaglio culturale in un periodo in cui stiamo assistendo a un ritorno della memoria storica del costume.

Attualmente stai collaborando con il marchio Rione Carducci ad una collezione di maglieria maschile. Ce ne parli un pò?

Sì, questa linea nata in collaborazione con Daniela Gallo Ricci, dà luce ad un total look – dalle cappe, ai poncho, ai gilets, ai pantaloni morbidi, alle sciarpe avvolgenti – che vede protagonista la maglia, la lana, il mousse e le creazioni nelle linee pulite, nei colori e nelle audaci note di femminilità, ripropongono il fascino di un artigianato di filati di qualità di grande tradizione e un’eleganza maschile unita ai nuovi accenti di modernità, libera e trasgressiva.

Adele Bargilli

Adele Bargilli hai ancora un sogno nel cassetto?

Il mio sogno è il cinema nel quale vorrei portare la mia esperienza, il mio impegno, il mio lavoro ed il mio amore per la moda.

Sicuramente ce la farai! Ed ora stai lavorando a qualche altro spettacolo teatrale?

Sì, ora sto lavorando a “10 piccoli indiani” sempre con le scene di Alessandro Chiti ed i miei costumi.

Intanto Adele grazie anche di tutte le foto degli spettacoli che “hai vestito” così i nostri lettori potranno conoscerti in modo più approfondito. Ed in ogni caso ti ringrazio della piacevole chiacchierata ed arrivederci presto a teatro grazie ad Agatha Christie!

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Adele Bargilli

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque

Leave a Reply

Your email address will not be published.