Duetto all’ultimo piatto. Aurora Mazzucchelli e Ana Ros

Duetto all’ultimo piatto. Aurora Mazzucchelli e Ana Ros

Per me la cucina è femmina. Lo è nella dolcezza, nella sensibilità, nel calore e nella passionalità. Lo è nel gioco di sguardi, nel rilancio dei colori e nell’accoglienza dei sapori. La cucina è femmina e lo è ancor di più se a interpretarla sono due madrine d’eccellenza come Aurora Mazzucchelli e Ana Ros. Due donne con la A maiuscola di armonia, autenticità, amorevolezza. Due donne e due amiche che uniscono i loro saperi al servizio della gola, quel sacro e libidinoso peccato che tanto fa parlare di se e che ci ha fatto guadagnare la cacciata dal paradiso terrestre. Chef unite in un abbraccio, che martedì 5 Marzo, riusciranno con il loro menu “Luce” a stupire i palati più esigenti ed a educare i meno esperti. Luce. Come il faro dell’intelletto che disegna le intuizioni, come la sintesi di due prospettive che si incrociano e l’anima vitale che emerge dal confronto, come il bagliore che mette a fuoco ciò a cui le due chef danno valore, come l’energia che entra nella casa dalla finestra aperta.
 Luce. Come la vitalità che traspare dal colore delle pietanze e del vino e come la chiarezza dei messaggi che si portano in tavola, senza artifizi.

Aurora Mazzucchelli e Ana Ros
Aurora Mazzucchelli e Ana Ros

Un duetto tra due “cucine di muscoli” con il preciso intento di creare piatti che siano come pugni nella pancia, pietanze che lasciano spazio all’immaginazione, al ricordo, all’emozione, al sentimento. Il loro menu a quattro mani pare urlare “ fate l’amore, non la dieta” e aggiungo io, fatelo a “Luce” di candela.

Il mare d'inverno di Aurora Mazzucchelli
Il mare d’inverno di Aurora Mazzucchelli

Aurora e Massimo Mazzucchelli dialogheranno con Ana Ros e suo marito Valter Kramar, chef e sommelier padroni di casa di Hiša Franko, vicini per assonanza di vissuti, di sensibilità e di metodo.

Il menu è composto da dieci portate:
“Luce” – Aurora e Ana
Mare d’inverno, canocchia, alghe, fasolari e aringa
Capasanta, radici e dashi ai porcini
Rapa, sairass e aceto balsamico
Spaghetti alla cozza, limone e uova di San Pietro
Ravioli ripieni di barbabietola liquida, ricotta fermentata e anguilla affumicata
Orzo nero, patata, mortadella e ostrica
Capriolo, patata dolce, pera e ginepro
Maialino e cipolline
Pompelmo rosa, pistacchio verde e radicchio (sorbetto)
Cioccolato soffiato briciole di fave e spinaci al miele

La serata avrà un costo di 80 euro, esclusi i vini in abbinamento delle cantine Ca’ de Noci di Quattro Castella (Reggio Emilia) e la Stoppa di Rivergaro (Piacenza).


Prenotazione obbligatoria scrivendo a locatellialessandra20@gmail.com oppure telefonando allo 051 846216.

Ristorante MARCONI
via Porrettana, 291 • 40037 Sasso Marconi (BO) • ITALY
tel. +39 051 846216
info@ristorantemarconi.it 

Blue G.

Se Dio creò l’arte, il diavolo creò gli artisti, se Dio creò l’amore, il diavolo creò il sesso, se Dio creò il cibo sicuramente il diavolo creò i cuochi e se Dio creò la donna allora il diavolo creò Blue. Scrivo perché non potrei fare nient’altro, o forse si, potrei mangiare continuamente, ma questa è un’altra storia.
Blue G.

Latest posts by Blue G. (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.