Un’irresistibile voglia di Alta Moda grazie a Roma Couture

Un’irresistibile voglia di Alta Moda grazie a Roma Couture

ROMA- A Palazzo Ripetta si è svolto l’atteso evento Roma Couture con cui si è voluto celebrare la rinascita dell’Alta Moda romana. Quattro couturier in passerella presentati da Cinzia Malvini: Giada Curti, Gian Paolo Zuccarello, Michele Miglionico e Nino Lettieri.

Palazzo Ripetta dove si è svolto l’evento Roma Couture

Roma Couture è un progetto pilota, come è stato specificato nel corso della serata presentata dalla giornalista Cinzia Malvini, ideato da Spazio Margutta di Antonio Falanga e Grazia Marino e patrocinato dall’Assessorato ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda del Comune di Roma, dedicato a Roma e ai protagonisti della sua Alta Moda.

Roma Couture 2024 foto MyWhere

Antonio Falanga e Grazia Marino da anni operano nel settore del Fashion System. Con questo progetto  si sono posti come obiettivo quello di riannodare quei fili che avevano unito da sempre la capitale con i grandi esponenti dell’Alta Sartoria Italiana. In modo particolare con quelli dell’Alta Moda Capitolina. Ecco le loro dichiarazioni

Questa prima edizione di Roma Couture vuole essere un vero e proprio punto di ripartenza per Roma, per la sua storia e per quello che rappresenta nell’immaginario collettivo degli addetti ai lavori. L’intento è quello di sostenere con questa ed altre iniziative simili, l’identità della Capitale come culla dell’alta moda nazionale, riuscendo di conseguenza a tutelare le sue preziosissime e fondamentali micro realtà artigiane.

Cinzia Malvini, Grazia Marino, Antonio Falanga

Per molti anni, 20 per l’esattezza dal 2002 al 2022, infatti, è stato possibile dare voce e visibilità attraverso il Calendario di AltaRoma (di cui vi abbiamo sempre parlato), all’Alta Moda romana e alle grandi tradizioni sartoriali. Tali eccellenze hanno rappresentato e rappresentano un valore culturale oltre che commerciale per il nostro Paese. Pertanto riteniamo che sia giusto che Roma torni ad essere la vetrina di queste prestigiose Maison dalla lunga e scintillante storia.

Quattro grandi stilisti in passerella

Questo primo Fashion Show ha visto sfilare nell’esclusiva Sala Bernini le creazioni  di quattro grandi stilisti: Giada Curti, Gian Paolo Zuccarello, Michele Miglionico e Nino Lettieri

Giada Curti

Eleganza, esclusività, sartorialità queste sono le parole d’ordine con cui la stilista affronta da sempre le sue sfide. Sugli abiti di questa collezione Gioia mia c’è il riverbero delle sue radici siciliane, di Noto, c’è la memoria della sua infanzia intessuta di arte, cultura, tradizione. Colore e stampe su tessuti di taffetà, chiffon e satin. Sensualità raffinata. Modernità classica. Ecco gli elementi caratterizzanti la donna immaginata da Giada Curti. (Qui un articolo di oltre dieci anni fa in cui già seguivamo la stilista). Testimonial della Collezione in passerella la Top Model Raffaella Modugno.

Testimonial della Collezione di Giada Curti in passerella la Top Model Raffaella Modugno

Gian Paolo Zuccarello

E’ innanzitutto espressione  del  valore e del rigore del fatto a mano,  vanto  della tradizione sartoriale italiana. Una Collezione Haute Couture contemporanea e ricca di  glamour. Colori decisi, fiocchi, trasparenze, tessuti preziosi. Testimonial della Collezione in passerella la giornalista Rai Maria Teresa Fabbris.

Gian Paolo Zuccarello Testimonial la giornalista Rai Maria Teresa Fabbris

Michele Miglionico

Quello di Michele Miglionico è uno stile che coniuga classicità e modernità per una donna cosmopolita. In passerella nove outfits della sua collezione Madonne Lucane. Le sue parole ce ne illustrano il significato

Ho voluto raccontare il patrimonio culturale, artistico e antropologico della mia terra di origine la Basilicata regione situata al Sud Italia per esaltare gli elementi del costume lucano, dell’artigianalità, della sacralità, della lucanità, della moda come arte e come espressione del cattolicesimo con i suoi riti e i suoi costumi.

Testimonial della Collezione in passerella la giornalista e conduttrice televisiva Monica Marangoni.

Michele Miglionico testimonial Monica Marangoni foto MyWhere

Nino Lettieri

Sfila con la  sua couture e il suo prêt-à-porter di lusso. La sua collezione tutta bianca rende omaggio in modo particolare al suo Maestro Lorenzo Riva. Testimonial della Collezione in passerella l’attrice Nathaly Caldonazzo.

Nathaly Caldonazzo testimonial per Nino Lettieri

Un team di professionisti ha accompagnato l’evento. Raffaele Squillace noto Beauty Designer, Simone e Luca Bartorelli  hair stylist, LiveOn, full service di servizi audio, video, luci, multimedia.

Un altro momento del Fashion Show Roma Couture foto MyWhere

L’iniziativa è Patrocinata dall’Assessorato ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda del Comune di Roma. All’ evento era presente anche l’assessore Alessandro Onorato che ha espresso totale approvazione per questa iniziativa che il Comune ha voluto concretamente sostenere.

Collection Luxury Lifestyle Magazine

Ricordiamo inoltre che uno dei Partner di Roma Couture è Collection Luxury Lifestyle Magazine. La nuova rivista  prende le mosse  dal mondo immobiliare, ma si occupa anche di lifestyle. Arte, Moda, interviste a personaggi del momento e indagini sulle tendenze di mercato.

MyWhere Michele Miglionico-Gian Paolo Zuccarello - Nino Lettieri - Giada Curti
Michele Miglionico, Gian Paolo Zuccarello, Nino Lettieri e Giada Curti

Roma Couture un progetto di Spazio Margutta

Palazzo Ripetta 28 febbraio 2024

Anna Maria Di Francesco

Leave a Reply

Your email address will not be published.