Cultura Italiae e Fondazione CittàItalia salvano le opere disastrate dal terremoto

Cultura Italiae e Fondazione CittàItalia salvano le opere disastrate dal terremoto

ROMA –  Le due associazioni unite per il restauro delle opere danneggiate dal terremoto in Umbria registrano un successo. Attraverso la raccolta fondi organizzata, si potranno ripristinare 9 delle 10 opere previste. Tutti i dettagli.

Grande successo per Cultura Italiae e Fondazione CittàItalia! Le due associazioni indipendenti focalizzate sulla salvaguardia del patrimonio artistico e culturale del Belpaese  si sono operate in un’importante raccolta fondi per il restauro di 10 opere d’arte danneggiate dal terremoto in Umbria. L’asta si è svolta nella giornata di giovedì 30 novembre presso il Museo Nazionale Romano, Terme di Diocleziano.

In una straordinaria cornice, arricchita dalla splendida mostra dedicata ai Restauri delle opere danneggiate dal terremoto e provenienti da Amatrice e Accumuli, circa 100 persone si sono date appuntamento per testimoniare il comune impegno a favore della ricostruzione. I numeri sono davvero importanti: sono state battute 20 opere di artisti e assegnate 12, mentre il totale di fondi raccolti ammonta a 48.800 euro di cui 13 mila frutto della donazione del Museo dell’emigrazione italiana di New York. Grazie alle somme raccolte si potranno restaurare 9 delle 10 opere previste.

Nel corso dell’evento non sono interventi, racconti e momenti molto toccanti. Tra i vari vogliamo ricordare quello di Benedetta Coccia, 24enne imprenditrice di Norcia, che dopo il sisma ha dato vita a una nuova impresa (Horo di Norcia) dedicata alla produzione e la commercializzazione delle lenticchie di Castelluccio. “Le aree terremotate vivono una situazione difficile sotto tutti i punti di vista – ha dichiarato la Coccia durante il suo intervento  – a me quello che preoccupa di più è lo spopolamento, causato dai ritardi nel ripristino dei collegamenti e nella ricostruzione delle case”.

La serata ha inoltre visto la partecipazione dei giovani artisti del Teatro di Porta Portese che hanno regalato al pubblico presente la lettura di alcuni brani dedicati alla tragedia del terremoto. Un momento molto toccante, che ha commosso praticamente tutti i presenti.

Capitolo restauro. Fondazione CittàItalia e Cultura Italiae, d’intesa con la Soprintendenza ai beni culturali di Perugia, per aiutare la rinascita dell’economia umbra, hanno annunciato che il ripristino delle opere sarà eseguito da imprese specializzate della regione. Sono infatti in corso contatti con Università straniere per favorire la collaborazione con le botteghe dei restauratori, ospitando giovani studiosi di restauro, ricevendo in cambio donazioni. Sarà inoltre possibile effettuare donazioni alla Fondazione CittàItalia per poter restaurare anche la decima opera.

Insomma un’iniziativa davvero significativa che merita di essere segnalata e sottolineata.

Per informazioni sulle donazioni si può consultare il sito.

Fondazione CittàItalia e Cultura Italiae ringraziano i donatori e gli artisti e si impegnano a fornire, attraverso il sito, tutte le informazioni circa la campagna dei restauri.

Ulteriori INFO

Fondazione CittàItalia: Paola Pietrini

 info@fondazionecittaitalia.it

Telefono: 06/36006206

Fondazione Città Italia e Cultura Italiae

Redazione

In molte redazioni online, spesso, non si conoscono i veri autori degli articoli. MyWhere vuole presentare i suoi collaboratori e far sì che la bellezza della scrittura non racconti solo di viaggi o tecnologia ma anche di quella “mano invisibile” che rende la comunicazione così efficace. Vai alla pagina Redazione per conoscerci.
Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.