Festival di Sanremo 2018: tutti i look femminili!

SANREMO – Grande successo per la prima puntata del 68esimo Festival di Sanremo, che si è svolto ieri sera al teatro Ariston e si è concluso con un exploit di ascolti. Look strepitosi: da Michelle Hunziker, regina della serata, a Noemi.

Grande successo per la prima serata del 68esimo Festival di Sanremo condotto da Claudio Baglioni, che ne è anche direttore artistico, insieme a Michelle Hunziker (già co-conduttrice dell’edizione 2007) e Pierfrancesco Favino. Mai così alti gli ascolti: hanno seguito la gara 11 milioni 603 mila spettatori, con uno share del 52.1 per cento.

SanremoStupefacenti i look scelti dalle donne presenti in puntata. A cominciare dalla regina del Festival, una scoppiettante e simpaticissima Michelle Hunziker che, per la serata di apertura “ha tradito” Trussardi e ha esordito in un elegantissimo Armani Privé. Ha scelto proprio lui, Re Giorgio che già aveva disegnato per lei l’abito da sposa indossato al matrimonio con Eros Ramazzotti. Spalline pronunciate, secondo le nuove tendenze, e scollatura generosa ma ben calibrata, la showgirl svizzera è apparsa praticamente perfetta. Nello stile sobrio Armani. L’abito nero illuminato da lustrini mostra la linea perfetta della conduttrice.

Firmati Armani anche gli altri abiti indossati durante la serata da Michelle Hunziker: tre cambi, tra cui un abito con bustino nero in crinolina ricamato con cristalli multicolor e gonna a balze in crinolina e tulle nero lamé e sulle balze, ricamata la firma Armani Privé.

La show girl ha sfoggiato, inoltre, le favolose parure di gioielli di Tiffany, collier e orecchini in diamanti disposti a disegni floreali della collezione Victoria. Per lei il tempo sembra essersi fermato, riconfermando ancora una volta la sua celebre bellezza.

Michelle Hunziker, inoltre, durante la prima serata del Festival di Sanremo ha sfoggiato morbide onde e un messy bun, realizzati da Roberto Farruggia del team Aldo Coppola. Flaves waves, per l’esattezza, ovvero onde a metà tra le costruzioni precise delle cosiddette Hollywood e le più destrutturate beach waves. Perfetto accompagnamento del primo abito, il lungo sciolto e mosso ha dato equilibrio alla profonda scollatura del fasciante abito nero della prima uscita. Il raccolto con messy bun, invece, pareva perfetto per le scollature delle successive mise.

La cantante Nina Zilli, invece, sceglie il bianco con un abito di Vivienne Westwood: abito monospalla con un fiocco posteriore e gonna a morbide balze.

Nina Zilli

Bianco anche l’abito di Ornella Vanoni in Antonio Riva: lo stilista – che la vestirà per tutto il festival – ha creato pantaloni palazzo con strati svolazzanti abbinati alla blusa con scollatura asimmetrica con punte. La cantante sale sul palco di Sanremo all’età di 84 anni, andando dritta per la sua strada, incurante degli anni che passano, pronta a regalare emozioni anche in questa edizione del Festival di Sanremo.

sanremo

Noemi, invece, ha cantato in nero con un jumpsuit illuminato da micro borchie che non le ha reso molto onore. Tutte le donne (ma anche Elio e le Storie Tese, tra gli altri) hanno indossato un fiore per appoggiare la lotta contro la violenza alle donne sostenuta da Michelle Hunziker.Sanremo 2018

Giorgio Armani vestirà la Hunziker anche per l’ultima serata, Alberta Ferretti per la serata di mercoledì. Trussardi per il giovedì e Moschino per il Venerdì.  Uno dei tre abiti di Alberta Ferretti, che proprio come Armani aveva già vestito Michelle Hunziker nel suo precedente Festival di Sanremo nel 2007, è un romantico modello lungo a balze che lascia scoperte le spalle. Un modello perfetto per Michelle.

Giovedì 8 febbraio è la volta di Trussardi con tre abiti: Midnight, Marlene e Dafne, ad ogni abito è associato un nome evocativo. Gli abiti, blu notte, toni pastello e un gioco di black and white, con ricami di perle e preziose finiture, sono stati realizzati da un team di 4 modelliste e 8 sarte che ha lavorato all’ideazione e creazione di questi tre modelli unici, costruiti e rifiniti rigorosamente a mano. Il processo di realizzazione ha richiesto una settimana di lavoro continuativo, i cristalli che decorano i capi sono stati applicati in tre giorni. Infine Moschino, stilista che ama giocare in modo irriverente con la moda, ha scelto per la sera di venerdì un abito con gonna a rose: una citazione ai fiori della Riviera ma anche all’impegno sociale di Michelle, che ha scelto proprio i fiori, i ranuncoli, come simbolo contro la violenza alle donne, battaglia che porta avanti da anni.

Ma non sono solo gli abiti di Michelle ad essere svelati: Vivienne Westwood ha mostrato il bozzetto del primo abito che la cantante Nina Zilli indosserà al Festival: un modello nero a bustier da vera diva.

Non vediamo l’ora di vederlo dal vivo sul palco!

Testo di Federica Chinnici

Be Sociable, Share!

Redazione

Redazione

In molte redazioni online, spesso, non si conoscono i veri autori degli articoli. MyWhere vuole presentare i suoi collaboratori e far sì che la bellezza della scrittura non racconti solo di viaggi o tecnologia ma anche di quella “mano invisibile” che rende la comunicazione così efficace. Vai alla pagina Redazione per conoscerci.
Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.