Rinfoltimento dei capelli: ne parliamo con uno specialista

Rinfoltimento dei capelli: ne parliamo con uno specialista

FIRENZE – Intervistiamo il Dr. Simone Napoli, specialista in chirurgia plastica estetica e ricostruttiva, in occasione del suo Open Day Rinfoltimento Capelli al Florence Medical Center. Come ci spiega il dottore, si tratta di un’intervento complesso, che va trattato con tutte le cautele del caso.

In Italia si riscontra che le operazioni di chirurgia estetica per il rinfoltimento del cuoio capelluto stanno avendo una sensibile impennata, dal punto di vista numerico, nel corso degli ultimi dieci anni.


Infatti, sottoporsi a un intervento tricologico che elimini il problema della comune calvizie ereditaria – non comporta, in genere, controindicazioni, né è sconsigliata a particolari categorie di persone. I capelli sono un tessuto non essenziale del nostro organismo, e se da un lato ciò li rende più fragili e caduchi di altri, dall’altro rende più semplice e indolore intervenire su di essi.

Intervistiamo il Dr. Simone Napoli, chirurgo specialista in chirurgia plastica estetica e ricostruttiva a Firenze, che ha effettuato recentemente un Open Day Rinfoltimento Capelli al Florence Medical Center.

L’INTERVISTA

Rinfoltimento capelli
Il Dr. Simone Napoli

Il Dottore ci spiega che anche un intervento di rinfoltimento del cuoio capelluto è un’operazione chirurgica, e in quanto tale va trattata con tutte le cautele del caso. Pertanto, prima di valutare se sottoporsi o meno a tali interventi è opportuno verificare se sussistono le condizioni ideali, non solo dal punto di vista dello stato di salute personale. In genere, si tratta di accertamenti che la stessa clinica tricologica dovrebbe effettuare, ma in ogni caso è bene avere preventivamente un quadro chiaro della situazione.

Dottor Napoli in cosa consiste l’intervento di rinfoltimento del cuoio capelluto?

Il trapianto di capelli consiste nel trasferimento di una certa quantità di bulbi piliferi, provenienti dal paziente stesso, da una regione all’altra del cuoio capelluto, risolvendo il problema della perdita di capelli sia nell’uomo che nella donna.

La maggior parte degli uomini perde i capelli nell’area anteriore e in tutta la parte più alta della testa, in quanto zone legate a fattori ormonali.
La regione nucale, caratterizzata da capelli geneticamente resistenti viene , invece, quasi sempre risparmiata e rappresenta l’area donatrice dalla quale i capelli vengono prelevati per poi essere trasferiti nelle sedi in cui vi è maggiore necessità.

Ci dica il procedimento dell’intervento

Durante la prima visita il chirurgo effettuerà l’anamnesi del paziente ai fini di una corretta diagnosi valutandone lo stato e il grado di calvizie del cuoio capelluto. A seconda della severità della calvizie in chirurgo valuta la quantità di unità follicolari utili da prelevare dalla regione nucale per essere trasferite nell’area ricevente, nonché la modalità d’intervento più appropriata al singolo caso.
Esistono due tecniche di prelievo dei bulbi piliferi alle quali il paziente può essere sottoposto: STRIP e FUE.

In cosa consiste la tecnica STRIP?

La tecnica STRIP consiste nel prelievo di una sottile losanga di cuoio capelluto localizzata nella regione nucale contenente le unità follicolari da trasferire le quali vengono successivamente separate da personale specializzato facente parte dell’equipe a seconda che siano monobulbari o pluribulbari per essere trasferiti integre nella sede ricevente. L’area di prelievo viene poi suturata secondo tecniche di chirurgia Plastica al fine di ottenere una cicatrice estremamente sottile e ben nascosta tra i capelli. Vengono poi effettuate delle microscopiche incisioni nell’area ricevente dove le unità follicolari verranno inserite.

Che effetto si ottiene?

Per ottenere un effetto perfettamente naturale unità follicolari monobulbari, contenenti un solo capello, verranno inserite nelle prime linee maggiormente visibili mentre, progredendo posteriormente si proseguirè alternandole all’impianto di unità follicolari pluribulbari contenenti (due capelli) e (tre – quattro capelli).

L’anestesia è locale, la seduta è indolore e il paziente resta vigile e collaborante per tutta la durata dell’intervento la cui durata variabile è tra le tre e le sei ore sulla base del numero di unità follicolari da trapiantare. Al termine della seduta verrà consegnata al paziente opportuna terapia e indicazioni da seguire nei giorni successivi.

In cosa consiste l’altra tecnica, la tecnica FUE?

La tecnica  FUE (fullicular unit extract) è una tecnica più recente che consiste nel prelevare le unità follicolari singolarmente grazie all’ausilio  di microbisturi circolari dal diametro massimo di 1 mm. Non lascia quindi cicatrici visibili e non necessita di punti di sutura.

E’ una tecnica più lunga essendo maggiori i tempi di estrazione delle singole unità follicolari. Avendo una tempistica più lunga di estrazione rispetto alla strip si possono prelevare in una seduta al massimo 1500 unità follicolari. Le unità follicolari estratte vengono inserite nella sede ricevente sino a circa 50 UF/cm2. Questo valore rappresenta la densità ottimale da applicare alla distribuzione dei capelli. Il decorso operatorio rispetto alla tecnica strip differisce per la mancanza di ferite chirurgiche.

Dopo l’operazione il paziente come si deve comportare?

Il paziente può tornare a svolgere le sue normali attività quotidiane nell’arco di 48 ore. I primi risultati si noteranno dopo circa tre mesi e mezzo dall’intervento perché inizialmente il capello non riesce a crescere immediatamente dai bulbi trapiantati. Il capello crescerà poi di circa 1 cm al mese e potrà essere tagliato come gli altri capelli. Risultati particolarmente visibili potranno essere apprezzati a 6 mesi dall’intervento, con un ulteriore margine di crescita dei capelli fino al decimo mese.

E i risultati estetici?

Il risultato estetico conseguibile con il trapianto di capelli è, quindi, naturale, duraturo e ripetibile. In caso di calvizie molto importanti sarà necessario effettuare più di un intervento per ottenere un risultato esteticamente valido.

INFO UTILI E CONTATTI DOTTOR SIMONE NAPOLI

Sito Ufficiale

Dove si trova: Via Gino Capponi, 26 Firenze

 Centro Bufalini

Tel: 055 244950

Sede di Roma telefono: 349 2301592

Sede di Prato: 349 2301592

Sede di  Cagliari: 340 8170367 – 349 2301592

Cristina Vannuzzi

Leave a Reply

Your email address will not be published.