I grandi candidati alla Champions League

I grandi candidati alla Champions League

MONDO – Il rush finale della stagione si avvicina e da febbraio fino a maggio non si potrà più sbagliare. E’ la Coppa dei Campioni, la competizione più spietata in assoluto e noi oggi, vogliamo analizzare chi ha le carte in tavola per alzare il trofeo più ambito d’Europa.

L’inverno è arrivato e con esso la pausa della Champions League. La competizione per club più importante e trascendente è sicuramente quella che maggiori aspettative porta dietro di sé, partita dopo partita. La fase a gironi ha visto come la maggior parte delle corazzate europee trovavano la qualificazione agli ottavi di finale, la fase nella quale non si può più né scherzare né sbagliare. La competizione riaprirà però i battenti solamente a metà febbraio, quando si giocheranno le prime partite d’andata degli ottavi i cui incroci sono stati assegnati dal sorteggio di qualche giorno fa. Nel frattempo, dunque, gli appassionati di calcio potranno dedicarsi a seguire i principali campionati europei, sebbene per quasi tutti ci sarà una sosta invernale, in special modo per quello tedesco, che avrà una pausa di praticamente un mese. Mentre in Italia i giochi per lo Scudetto sembrano essere praticamente chiusi, ecco dunque che si iniziano a sviluppare dei pronostici orientativi sugli accoppiamenti degli ottavi di finale di Champions, dato che mancano ben due mesi all’appuntamento. Andiamo a vedere di seguito quali sono le squadre favorite alla vittoria e perché.

Il capriccio del Barça di Messi

champions league candidati
Lionel Messi, 31 anni, 5 volte Pallone d’Oro e 5 volte Scarpa d’Oro

Negli ultimi dieci anni il Barcellona è stata la squadra che più ha fatto innamorare i tifosi di calcio, sia per il suo gioco spumeggiante sia per i suoi grandi risultati. Tuttavia, è dal 2015 che i blaugrana non sono riusciti ad imporsi in Champions e sono stati messi alla porta ai quarti di finale. L’anno scorso, soprattutto, i catalani hanno vissuto un incubo tremendo venendo sbattuti fuori da una Roma che dal canto suo aveva realizzato una storica rimonta che resterà per sempre negli annali della coppa. Quella sconfitta, arrivata dopo un 4 a 1 in casa, è rimasta molto indigesta in casa Barça, e soprattutto in casa Messi. Il neo capitano blaugrana, infatti, nel suo primo discorso con la fascia al braccio ad inizio stagione ha ammesso che l’obiettivo di quest’anno è proprio la Champions League marcata Adidas. Non a caso i catalani sono tra i grandi favoriti alla vittoria del torneo secondo le scommesse specializzate di Betway con una quota di 5,5 il 19 dicembre. Il loro rendimento nel girone di qualificazione, nel quale Messi e compagni sono finiti primi nonostante abbiano dovuto affrontare rivali del calibro di Tottenham e dell’Inter, sponsorizzato dalla multinazionale Pirelli, ha messo chiaramente in mostra le grandi qualità e potenzialità dei catalani, i quali si sono distinti come uno dei migliori attacchi della competizione, con 16 reti all’attivo, 4 delle quali arrivate nella grande vittoria di Wembley contro il Tottenham. L’intenzione dei catalani è chiara: vincere nella finale del Wanda Metropolitano. Il capriccio di Messi è il desiderio di tutti i tifosi del Camp Nou.

La determinazione del City di Guardiola

champions league candidati
Guardiola insieme a Clichy e al Kun Aguero. In carriera il tecnico spagnolo ha vinto la Champions League 2 volte col Barcellona

Se c’è, però, una squadra che ha una spina nel fianco in Europa, quella è il Manchester City. La compagine allenata da Pep Guardiola ha iniziato la sua avventura in Champions come l’aveva finita l’anno scorso, ossia male. La sconfitta della prima giornata contro l’Olympique Lyonnais aveva fatto suonare un campanello d’allarme in casa City. Eppure, la squadra Blue di Manchester ha saputo riprendersi e si è data da fare per chiudere al primo posto del proprio girone, il tutto all’insegna di un calcio virtuoso e sempre offensivo. Dopo aver realizzato una campagna acquisti minima, con l’arrivo del solo Riyad Mahrez come elemento di spicco, il City si è comunque rinforzato ed è adesso molto più esperto rispetto all’anno scorso, quando venne eliminato ai quarti di finale dal Liverpool di Jürgen Klopp, che poi sarebbe arrivato in finale contro il Real Madrid. Gli uomini di Guardiola, che stanno lottando proprio con il Liverpool per il primo posto in classifica della Premier League, sono consapevoli che quest’anno può essere la volta buona, e il sorteggio gli ha già strizzato l’occhio dopo aver assegnato loro un rivale piuttosto abbordabile come lo Schalke 04. Già da quel momento si vedrà di che pasta saranno fatti Kompany e compagni. Perché per vincere la Champions è importante far vedere di cosa si è capaci appena inizia la fase ad eliminazione diretta.

L’ossessione della Juventus di Ronaldo

champions league candidati
Cristiano Ronaldo, 5 volte vincitore della Champions League (4 col Real, 1 con lo United)

Un’altra squadra che ha il chiodo fisso della Champions è senza dubbio la Juventus, la quale ha acquistato Cristiano Ronaldo con l’obiettivo di vincere finalmente in Europa. Il portoghese, capocannoniere delle ultime tre edizioni di questa competizione, è senza dubbio il grimaldello giusto per scassinare le difese avversarie. L’urna della UEFA ha però riservato un cliente difficile agli uomini di Massimiliano Allegri, quell’Atletico Madrid che Diego Pablo Simeone – uno storico nemico della Juventus – ha attrezzato come una squadra che lotta in ogni momento portandolo ai vertici del calcio europeo, come dimostra la vittoria dell’ultima Supercoppa continentale contro il Real Madrid. Tuttavia, i bianconeri sono sicuramente una delle squadre più in forma del momento, come dimostrano gli 8 punti in più sul Napoli nella classifica di campionato, per non parlare della concretezza raggiunta in Champions, dove hanno dominato il loro girone. Il momento della verità arriverà a febbraio, quando la Juve sfiderà una squadra ostica come l’Atletico. Ma per vincere si sa bene che bisogna batterle tutte, prima o poi.

Con ogni probabilità, dunque, una di queste squadre sopra citate sarà campione a Madrid in primavera. Ma occhio alle sorprese e alle insidie degli outsider, perché nel calcio le sorprese sono sempre dietro l’angolo.

Luca Bailley

Appassionato, punto. Appassionato di sport, viaggi, avventure e tutto ciò che rappresenta il bel vivere, dalla salute, al gusto all’estetica. Di adozione italiano ma fondamentalmente internazionale, ho vissuto più o meno ovunque e le mie radici sono nel mondo.
Luca Bailley

Latest posts by Luca Bailley (see all)

4 Responses to "I grandi candidati alla Champions League"

  1. Pierluigiu   2 Gennaio 2019 at 18:14

    Io quest’anno non so perché ma vedo benissimo il Paris Saint Germain. A quanto è quotata una sua vittoria?

    Rispondi
  2. Pasquale   2 Gennaio 2019 at 18:15

    Juve, non ti tifo, ma quest’anno o mai più… c’è poco da dire a riguardo

    Rispondi
  3. Ubaldo Righetti   2 Gennaio 2019 at 18:15

    Se Messi gioca il Barca si prende tutto!

    Rispondi
  4. Paolo Riggio
    Paolo Riggio   2 Gennaio 2019 at 18:20

    Io credo che per la Juventus passare dal campionato alla Champions sarà molto difficile soprattutto per quando riguarda il prossimo turno contro l’Atletico. Mi spiego: i bianconeri quest’anno in campionato non hanno rivali e la Serie A si sta rivelando poco allenante per gli uomini di Allegri; Roma, Napoli e Inter, non ce ne vogliano, sono squadre da Europa League mentre l’Atletico è una squadra da potenziale semifinale. Secondo me se la Juve passa il turno potrebbe essere l’anno buono e paradossalmente la sfida contro Diego Costa & Co potrebbe rivelarsi la più ostica

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.