GP Qatar 2023 – Le pagelle

GP Qatar 2023 – Le pagelle

MONDO – Il GP di Qatar assegna il terzo titolo mondiale a Max Verstappen, incontenibile. E le pagelle non potevano mancare!

Il GP del Qatar ha visto trionfare ancora Max Verstappen. Lo ha visto conquistare il terzo titolo mondiale consecutivo, raggiungendo i grandi della storia come SennaLaudaPiquetBrabham Stewart. Un dominio assoluto in gara, dopo il secondo posto nella Sprint race del sabato. Giù il cappello a uno dei più grandi talenti della storia.

In grande spolvero anche la McLaren di Lando Norris Oscar Piastri. Entrambi a podio nella gara di domenica, mentre il giovane australiano ha buttato giù una grandissima performance anche al sabato, vincendo la sprint. Beh niente male per una scuderia che al primo GP dell’anno pareva il fanalino di coda del gruppo.

Disastroso, invece, Lewis Hamilton che al via, nel tentativo di superare sia Max che George Russell, si ritrova colpevolmente out dal Gran Premio, rovinando anche la gare del compagno. Da sottolineare anche la sportività nel prendersi tutta la responsabilità dopo la gara.

Un plauso va comunque a tutti i piloti per aver resistito a queste condizioni. Numerosi sono i ragazzi che si sono sentiti male, Ocon ha vomitato nel casco al giro 15, Sargeant è stato costretto a ritirarsi e, a detta di Norris, alcuni sono svenuti al centro medico. Forse andrebbero ripensati i Gran Premi in certi posti. Ma si sa, il denaro conta sempre di più.

Ma ora passiamo alle pagelle del GP del Qatar!

Voto 10 e Lode a Max Verstappen – Campione del Mondo per la terza volta consecutiva. Da dominatore assoluto. E questo già basta. Nella storia

Voto 10 a tutti i piloti – Resistere a questo gran premio non era facile. Tutti disidratati, molti si sono sentiti male. Più una prova di forza e coraggio che una gara di 53 giri. Eroi

Voto 9 a Piastri – Il campione del futuro. Vince la sprint race e arriva secondo dietro Max, sfruttando anche il caos generato dal contatto tra Hamilton e Russell. Da sesto si ritrova subito in coda al campione Max. E lì resta. Peccato per le qualifiche, ma va bene così. Futuro assicurato

Voto 8 a Norris – Anche per lui è un peccato aver sbagliato le qualifiche che lo hanno costretto a partire decimo. Il britannico sa che poteva puntare alla pole e alla vittoria. Alla fine si deve accontentare di uno stupendo terzo posto dietro al compagno. Poteva andare peggio

Voto 7 a Russell – Secondo nella sprint. Secondo in qualifica. Si prospettava tutt’altra gara, prima di essere colpito da Lewis. Ma comunque fa una gran rimonta, spinge come un forsennato e chiude quarto. Tanto di cappello

Voto 6 a Zhou e Bottas – A punti entrambe le Alfa Romeo. Niente male, soprattutto per Zhou che partiva ultimo. Redivivi

Voto 5 a Stroll – Niente da fare. In qualifica non va, sempre fuori in Q1. In gara rimonta ma oggi non era facile. Lance non ha più feeling con l’auto e si vede. Preoccupato

Voto 4 a Hulkenberg – Dieci secondi di penalità per aver posizionato l’auto nella piazzola di Sainz che non ha preso parte al via. Errore terribile. Male male

Voto 3 a Hamilton – Tenta l’azzardo e gli va male. Ma capisce che è colpa sua e si prende tutta la responsabilità. Dove osano le aquile

Voto 2 a Perez – Finisce sempre per crearsi problemi da solo. Brutta qualifica condizionata dai track limits, così come la gara dove gli costano 10 secondi. Desaparesidos

Voto 1 a Pirelli – In realtà poco avrebbero potuto fare rispetto a quanto fatto. Però sono stati costretti a limitare a 18 giri massimo l’uso di ogni set di pneumatico. La colpa è più del circuito che loro, tuttavia ci si aspetterebbe di più. Sgonfi

Voto 0 a chi decide di correre in questi posti – Il circuito è poco adatto. Lo è per colpa dei cordoli a “piramide”, lo è per colpa di un caldo asfissiante. Losail non è per la F1 ma i soldi si sa, fanno miracoli. Soldi, soldi, soldi

E voi, siete d’accordo con me? Fatemelo sapere nei commenti!!

Ci vediamo il’22 ottobre a Austin, Texas  (GP alle ore 21.00)!!

Francesco Frosini
Latest posts by Francesco Frosini (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.