Foto racconto: Bologna in quarantena

Foto racconto: Bologna in quarantena

BOLOGNA – Un reportage fotografico che, in ogni scatto di Aneta Malinowska, rappresenta il capoluogo dell’Emilia Romagna ai tempi del Coronavirus. Strade deserte, paure, speranze, messaggi di vicinanza, eroi e difficoltà, tutti ritratti tra i vicoli senza tempo di una città senza tempo.

Bologna in quarantena foto racconto

bologna in quarantena mywhere
Rossa, grassa e dotta, oggi è grigia senza sapore e senza nessuno.

 

bologna in quarantena mywhere
è triste, cupa e misteriosa

 

Svuotate  le piazze e le strade… il silenzio che  invade ..Nessuno suona, nessuno balla, nessuno fa le bolle di sapone.

 

bologna in quarantena mywhere
Qualcuno passa in silenzio, si esce solo per necessità

 

bologna in quarantena mywhere
Non si sente più l’odore del cibo per strada

 

Ma poi qualche bottega riapre e subito si riempie di gente

 

bologna in quarantena mywhere
I piccioni affamati cercano da mangiare . Se non c’è la gente non ci sono le briciole,volano  dritto sulle mani per cercare il cibo

 

La gente sui balconi,canta,balla e appende striscioni… tutto andrà bene!

 

bologna in quarantena mywhere foto racconto
Anche per Padre Marella andrà tutto bene…

 

Ma poi arriva il momento del silenzio, la stanchezza, il nervosismo, i primi litigi in famiglia e tra vicini.

 

C’è anche chi si rilassa e fa finta di niente….

 

bologna in quarantena mywhere
Poi piano piano la gente si riprende,appaiono per strada le bacheche della solidarietà per i bisognosi

 

Però attenzione! Solo per chi ne ha bisogno, altrimenti sentite bene le parole di maga Piera rivolte a chi prende e non è bisognoso: 15 giorni di CAGHETTA !

 

bologna in quarantena mywhere
Bologna non si ferma, l’Italia non si ferma e andrà tutto bene … se ora stiamo a casa

 

Oggi la nostra salute è nelle nostre mani

 

C’è chi lavora a tempo pieno per tutti noi rischiando la vita …

 

bologna in quarantena mywhere
C’è chi oggi deve  solo  stare a casa per il bene di tutti noi. Il tempo non è mai perso. Forse oggi serve per riflettere, per ricordare, per dialogare, per guardare negli occhi e dentro l’anima… per scoprire se stessi per capire gli altri e per pensare e vedere con gli occhi diversi …

 

In tanti hanno scoperto nuove passioni,c’è chi ha cominciato a dipingere, a scrivere le poesie, a scattare fotografie dal balcone, chi si improvvisa attore, cuoco, imbianchino! Ci si arrangia, ci si inventa, ci si ritrova, si rallenta….

 

bologna in quarantena mywhere
Anche la Pasqua quest’anno non è stata la stessa, senza viaggi, senza ristoranti, ma si viaggia anche con la fantasia che in questi giorni non manca a nessuno.

 

Oltre il buio in fondo al tunnel brilla sempre una luce di speranza, ma oggi in quel tunnel decidiamo noi…. se restare finché fuori non passa la tempesta.

 

bologna in quarantena mywhere
Restiamo a casa tutti, usciamo solo per necessità se loro escono solo per fare i bisogni possiamo farcela anche noi!

 

Una cosa è sicura: niente dura per sempre, presto arriverà il Sole

Foto di Aneta Malinowska

Foto diari di Covid-19: Bologna

Aneta Malinowska

9 Responses to "Foto racconto: Bologna in quarantena"

Leave a Reply

Your email address will not be published.