Africa, un mondo nuovo di opportunità

Africa, un mondo nuovo di opportunità – 300 milioni di potenziali clienti nella zona occidentale sub-sahariana. E’ stato questo il tema affrontato durante la Tavola Rotonda organizzata da Barbara de Siena, Vice-presidente presso Associazione L’Africa & L’Italia, e svoltasi a Milano in Corso Venezia 47, presso Unione Confcommercio Milano.

Si tratta di un’iniziativa molto interessante, che ha come obiettivo quello di mostrare in maniera pratica e concreta, gli innumerevoli vantaggi nell’operare in tutti i paesi di questa zona.

La tavola rotonda si è divisa in 3 parti fondamentali, caratterizzate dagli interventi di Barbara de Siena, dell’avvocato Alberto Improda e di un emissario del Hage Group, società libanese che rappresenta alcuni dei marchi leader a livello mondiale nei sistemi di riscaldamento e dei prodotti “verdi”.

Africa
Barbara de Siena

Nel primo intervento, Barbara de Siena ha esposto quali sono i vantaggi nell’operare in questi paesi, attraverso le informazioni del suo White Paper “Africa, un continente da scoprire, un mondo nuovo di opportunità”, soffermandosi in particolare sulle agevolazioni che offrono le Comunità Economiche Regionali, in particolare UEMOA e CEDEAO/ECOWAS.

“La zona occidentale dell’ Africa sub-sahariana rappresenta un mercato estremamente interessante – ci spiega – e si estende su quindici Paesi  coinvolgendo circa trecento milioni di consumatori. Stiamo parlando di una realtà dai tratti fortemente contraddittori, che implicano – per gli operatori dell’impresa e delle professioni – la necessità di una sua attenta disamina e profonda conoscenza.

Da un lato, naturalmente, nella regione permangono elementi di ovvia difficoltà, che rappresentano importanti ostacoli sulla strada di un suo ulteriore sviluppo: un contesto operativo problematico, una vasta carenza di infrastrutture, persistenti sacche di tensioni politico-sociali, diffusi fenomeni di corruzione.

Dall’altro lato, però, risaltano elementi straordinariamente positivi ed attrattivi: una ingente ricchezza di risorse e materie prime, una crescente stabilità politica, il progressivo emergere di una classe media capace di farsi motore del progresso sociale ed economico, un robusto e persistente trend di aumento dei consumi, una spiccata e crescente capacità di apporto di forza lavoro qualificata.

Ragionando in termini di Sistema Italia, un maggiore impegno del nostro Paese nell’ Africa sub sahariana

Africa
Alberto Improda

trova fondamento in almeno due ragioni di fondo: la prima è quella che viene comunemente detta “diplomazia della crescita”, la seconda riguarda la stabilizzazione politica e la sicurezza dell’area.”

A seguire, abbiamo assistito all’intervento dell’Avvocato Improda, specializzato in Diritto Internazionale e autore di molti articoli riguardanti marchi, contratti e leggi antitrust.

Improda si è soffermato sul rapporto fra le aziende italiane e i mercati africani definendolo “un intreccio di consonanze e opportunità”. “Questi paesi sono diventati i nuovi paesi emergenti e le aziende italiane possono davvero  ottenere un posto al sole”

I nostri Brand, insomma, per affermarsi sui mercati in oggetto possono contare su un chiaro vantaggio competitivo, derivante dall’attrattività dell’Italian way of life e dall’immagine del prodotto italiano. Si tratta di un fenomeno che riveste una portata planetaria, dato che le nostre aziende possono trovare nella propria Italianità un valore aggiunto sostanzialmente a qualsiasi latitudine e a ogni longitudine, ma che nell’area in questione assume una valenza particolarmente significativa come sottolinea Improda: “L’immagine del prodotto italiano di qualità presso i consumatori dei ceti medi africani rappresenta un importante volano sul quale far leva per favorire l’ulteriore espansione della presenza dell’Italia nel contesto dell’accelerazione economica dei paesi dell’Africa sub sahariana”.

L’interessante incontro si è concluso con la presentazione di SenFex, il salone Internazionale del Tessile e Moda,  Arredamento e Design in programma dal 2 al 5 novembre 2016 in Senegal.

AFRICA
Il Logo ufficiale del Progetto SENFEX

SenFex è uno strumento perfetto attraverso il quale gli imprenditori dell’arredamento, del design, della moda e del tessile, possono approcciare i nuovi mercati.

L’evento, promosso da Hage Group, ha già raccolto l’adesione di numerosissimi espositori nazionali e internazionali e si pone tre finalità principali:

  • Abbattere il divario socioculturale
  • Offrire una piattaforma di scambio a operatori economici e promotori africani del settore per migliorare le loro capacità produttive e distributive, migliorando la qualità e la competitività della loro presenza sul mercato.
  • Promuovere la collaborazione dei professionisti Nord-Sud per incrementare il volume degli scambi

Info Hage Group e SenFex

 

Qui ci siamo interessati, per altri argomenti, all’  Africa.

 

L’Editore

Cosa c’entra Rimini con l’America non lo so però sono un riminese doc dal cuore stars and stripes(come la sciarpa che indosso sempre). Il mio lavoro è fatto di numeri e non di chiacchere, però le belle parole servono al cuore e per questo ho “sposato” il progetto MyWhere. Amo la buona cucina  ed il buon vino, i motori scattanti e le belle donne, ed in questo c’è tutto il mio essere riminese, ma fondamentalmente mi sento un uomo libero come il Paese che amo tanto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.